Etichette

recensioni (45) selfpublishing (42) kindle (36) kobo (36) onwriting (34) indie (33) scrittura (32) thriller (30) selfpub (29) giallo (19) fantascienza (11) sciencefiction (10) film (9) leggere (9) scrivere (8) SecondaGuerraMondiale (6) cinema (5) Fiction (4) Stephen King (4) amazon (4) fatalflaw (4) fumetti (4) graphicnovel (4) romanzistorici (4) distopia (3) mistery (3) shoah (3) umorismoebraico (3) 22/11/1963 (2) 25aprile (2) 6/6/1944 (2) Camilleri (2) KDP (2) KenParker (2) Montalbano (2) Resistenza (2) autoeditoria (2) carabinieri (2) ebraismo (2) ebrei (2) genialità (2) mitvah (2) procedural (2) procedurale (2) review (2) teatro (2) witz (2) 007 (1) 11/22/1963 (1) 16/10/1943 (1) 1992LaSerie (1) 7/10/1973 (1) AmandaKnox (1) ApolloCreed (1) BarrieraInvisibile (1) Bauer (1) Ben Hur (1) Bouchercon (1) Charlton Heston (1) ClaudioSantamaria (1) Corruzione (1) Dallas (1) EXTRAVERGINEDAUTORE (1) Eichmann (1) Episodio VII (1) Erba (1) Fabiola Gravina (1) ForzaItalia (1) GabrieleMainetti (1) George Gershwin (1) George Lucas (1) GrayMountain (1) Harendt (1) HermannMelville (1) IIGuerraMondiale (1) IleniaPastorelli (1) InTheHeartofTheSea (1) Isola Misteriosa (1) James Bond (1) JeegRobot (1) John Kennedy (1) JohnGrisham (1) JohnWick (1) Julio Verne (1) LaZonaMorta (1) Le Carré (1) Lee Harvey Oswald (1) LegaNord (1) Lew Wallace (1) LucaMarinelli (1) Meredith (1) MobyDick (1) Moni Ovadia (1) Mossad (1) NathanielPhilbrick (1) Nazismo (1) NicolaGuaglianone (1) Normandia (1) Olindo (1) PUBBLICARE (1) Philip K. Dick (1) RICCARDOBRUNI (1) RockyBalboa (1) RonHoward (1) Rosa (1) SELFPQ16 (1) SarahScazzi (1) Sbarco (1) SkyTv (1) Soldato Ryan (1) Sollecito (1) Spielberg (1) Stallone (1) StarWars (1) Steven Spielberg (1) Tangentopoli (1) USA (1) Unione Sovietica (1) Yara (1) aereo spia U2 (1) antisemitismo (1) attentato (1) autopubblicazione (1) balenabianca (1) banshee (1) betareading (1) blogger (1) capolavori (1) corsari (1) crichton (1) editoria (1) elena loewenthal (1) fiera del libro (1) formazione (1) giornatamemoria (1) guerra fredda (1) hachette (1) hollywood (1) indipendenza (1) israele (1) lisbethsalander (1) millennium (1) musica americana (1) neilsimon (1) palestina (1) pirati (1) piùlibripiùliberi (1) recensire (1) retro (1) romanzi (1) romanzo (1) sarah glidden (1) skyatlantic (1) smashwords (1) spionaggio (1) storia (1) supereroi (1) yiddish (1)

giovedì 12 gennaio 2017

La zona mortaLa zona morta by Stephen King
My rating: 5 of 5 stars

La bravura di Stephen King è di rendere credibili il fatto anteposto anche quando è completamente incredibile. Ma a che serve la narrativa se non a raccontare in maniera credibile storie incredibili?
Molti dissentiranno, altri sia arrovelleranno nel cercare una risposta che non ha importanza: il bello di queste storie è poterle leggere appassionati, e vedere come andranno a finire.
Il Re è maestro in questo.
Un uomo qualunque, e infatti si chiama John Smith, scopre di poter prevedere il futuro in seguito a un incidente da bambino, qualcosa che in genere capita ai supereroi di Stan Lee. Decide così di impedire l'elezione di un presidente egocentrico, violento e decisamente pericoloso alla Casa Bianca.
Ammesso che sia prevedibile prevedere il futuro, e cambiarlo, come tornare nel passato per cambiare il presente, un'altra variazione Kinghiana ("22/11/1963"), i personaggi sono tutti ben delineati nelle loro anomalie, come sempre, e la storia procede dritta e avvincente fino al finale.
Sicuramente da leggere, e sicuramente da evitare se si cercano paralleli o moniti con la vita reale (vera o assunta tale).


View all my reviews

La gita a TindariLa gita a Tindari by Andrea Camilleri
My rating: 5 of 5 stars

Un traffico internazionale efferato si intreccia con l'uccisione di un giovane e disinvolto gigolò e la sparizione di due anziani. Tutto si svela così orribile da sembrare sovradimensionato ma, oltreché stiamo parlando di fiction, queste cose accadono e, se accadono, in qualche modo si devono concretizzare, e perché non così?
Ci vuole il miglior Montalbano per risolvere il caso, quello che segue l'istinto degli uomini e la coscienza collettiva prima di tutto, anteponendola anche alla propria; quello che presta la bocca a Camilleri nel disprezzare certe critiche cosiddette auliche che vorrebbero ridimensionarlo a letteratura di serie B.
"E che te ne fotte? Tu scrivi e basta." Gli risponde Augello.
Bravi tutti e tre, dico io.


View all my reviews

L'altro capo del filoL'altro capo del filo by Andrea Camilleri
My rating: 5 of 5 stars

Una narrazione sopraffina di una trama tutto sommato ordinaria e proprio per questo ancor più apprezzabile, con protagonisti sempre tridimensionali e una delicatezza di fondo nel trattare sentimenti e condannare brutture che non si abbandona mai all'ovvietà, neanche quando la sfiora: è la ricetta semplice e sempre buona di questo scrittore insostituibile che sto imparando a conoscere sempre meglio.


View all my reviews

venerdì 30 dicembre 2016

Autoeditoria 2.0, quando l'autoeditore si svela

Dunque, ci siamo. Quando, solo sei mesi fa, cercavo il modo migliore per promuovere i miei libri su scala maggiore, non speravo che sarei arrivato a questo in così poco tempo. Con la collaborazione di TAU Editore e, successivamente, con quella del Corriere dell'Umbria, è realizzata una sinergia autore-editore-distributore e promozione che meglio, almeno in questa fase, non potevo auspicare. Ciascuno ha avuto realizzato il suo interesse e ciascuno ha posto il suo grado di rischio in un'operazione che non dà certo garanzia di successo, ovvero di vendite, ma è di per sé un successo. Prima di tutto si è realizzata spontaneamente, come su tutte le parti in causa fossero solo in attesa dell'occasione giusta per muovere quel passo in più verso un territorio semi-inesplorato per ciascuno ma che, in fondo, era loro naturale interesse conoscere.
E poi, è dimostrata una via alternativa dove mia competenza è stata la parte editoriale in senso stretto, cioè scrivere, editare la storia così come ho ritenuto; quella di TAU la confezione di qualità del libro e la promozione con canali e mezzi superiori ai miei; al Corriere dell'Umbria la distribuzione e la pubblicità diretta; entrambi, TAU e Corriere intendo, con un approccio condito di mecenatismo che illumina la loro sottesa funzione divulgativa, certo dipendente dal risultato economico ma non per questo obbligatoriamente priva di anima. Un'operazione di successo, dicevo, solo per questo.
Doppio Omicidio per il Maresciallo Maggio sarà in edicola e in libreria subito dopo le feste nella nuova veste grafica, mentre io continuerò a gestire le mie edizioni precedenti avendo portato in questa collaborazione non una storia ma un testo pronto da pubblicare e tutto il lavoro di diffusione che mi ha consentito, in questi quattro anni di attività, di superare le seimila copie vendute, una dote che non è andata perduta.
In fondo, era quello che cercavo quando (era metà... Maggio!), chiedevo preventivi per stampare un migliaio di copie e distribuirle per conto mio.
L'imprenditore cerca i mezzi della produzione dove si trovano, al minor costo possibile, e così... l'autoeditore.

E ora, incrociamo le dita!

per mettere Mi Piace alla pagina Facebook dei miei libri
per guardare tutti i miei libri su Amazon e su Kobo










martedì 20 dicembre 2016

Più libri, più liberi: è proprio vero!

Reduce dall'incontro di sabato 10 dicembre all'EUR a Roma organizzato nell'ambito della Fiera della piccola e media editoria sul self-publishing, perché così dice il calendario, devo dichiararmi ottimista ed entusiasta nella mia delusione, e non è neanche un ossimoro.


martedì 8 novembre 2016

Quattro casi per la riforma giudiziaria italiana/1

Sabato 29 ottobre la Sala del Consiglio Comunale di Todi ha accolto il primo di quattro appuntamenti per la riforma giudiziaria italiana, proposto e organizzato dal Rotary Club Todi e dalla rivista specializzata "Delitti e Misteri".
I quattro casi proposti (Erba, Yara, Meredith e Sarah) per introdurre il tema della riforma della Giustizia hanno subito captato l'attenzione dei numerosi e presenti, tra cui molti avvocati ma non solo, senza bisogno di essere riassunti, tanto è stato il clamore attorno a questi delitti.
Dopo una breve introduzione, la parola passa subito a due protagonisti d'eccezione, Claudio Pratillo Hellmann, presidente della Corte d'Assise d'Appello di Perugia che assolse per la prima volta Amanda Knox e Raffaele Sollecito, e il padre di Raffaele stesso, Francesco Sollecito.

mercoledì 19 ottobre 2016

Il fossile vivente e la donna dai capelli color moganoIl fossile vivente e la donna dai capelli color mogano by Fabiola Gravina
My rating: 5 of 5 stars

Gregorio Servetti, Greg per gli amici e bravo ragazzo per vocazione, fatica a trovare una relazione stabile nonostante il suo istinto familiare. Anche Viola, bella dai capelli color mogano,

domenica 11 settembre 2016

George Smiley, l'anti-Bond per eccellenza

La talpaLa talpa by John le Carré
My rating: 5 of 5 stars

All'interno del Circus, il ristrettissimo nucleo che dirige il servizio segreto britannico, c'è una spia che riferisce tutto al peggior nemico, l'Unione Sovietica.
George Smiley, tra i suoi silenzi pieni di raziocinio,

lunedì 15 agosto 2016

L'ombra dello scorpione, una felice distopia classica

L'ombra dello scorpioneL'ombra dello scorpione by Stephen King
My rating: 5 of 5 stars

È difficile, per me, dare meno di cinque stelle a un libro di Stephen King, e non perché ne sia affezionato lettore, anzi, i romanzi macabri o giù di lì non sono i miei preferiti.